Componiamo l’album del matrimonio

Argomento stimolante ma con una moltitudine di sfaccettature che mettono in difficoltà il fotografo di matrimonio e le coppie di sposi. La composizione dell’album, come si fa?

La cosa più complicata è la scelta delle immagini. Sì lo so che vorreste farla voi e capisco anche i motivi, ma tra tutte le attività del fotografo, quella della scelta, è una delle più complicate.

Affrontare questo argomento è difficile poiché sembra che non si voglia rendere partecipe la coppia nella scelta delle immagini che comporranno l’album che li accompagnerà per tutta la vita ma non è così; la scelta delle immagini è un’operazione delicata che richiede molta esperienza.

Iniziamo a definire lo storytelling dell’album. Dovremo decidere con che ritmo dovrà procedere e in quali momenti creare tensione e dare distensione al racconto. Una volta definito questo dovremo passare a setaccio le foto e decidere quali non inserire nell’album.

Per ogni momento sceglieremo le migliori immagini e tra queste faremo un’ulteriore selezione. Di ogni momento potremo scegliere una sola fotografia, la ridondanza blocca il racconto. Due fotografie dello stesso momento, anche se belle, si ammazzano a vicenda e il racconto perde d’intensità.

Non è finita, per scegliere quella foto di quel momento dovremo stare attenti a molte cose. La foto migliore sarà quella che oltre a raccontare il momento, avrà una buona luce, una buona composizione, una corretta esposizione e delle ottime espressioni di tutte le persone ritratte.

Beh sì è complicato. Nel fare queste analisi dovremo pure tenere conto del rapporto tra la foto che stiamo scegliendo con quella precedente e quella successiva, il rapporto è importantissimo per dare senso al racconto.

Tutte queste cose insieme ci danno un racconto che scorre e ci tiene incollati fino alla fine, un album noioso, anche se con belle fotografie, sarebbe un risultato assolutamente negativo.

Infine, quando il racconto funziona, dovremo decidere l’editing più adatto. Bianco e nero? Colore? Forse questa è la scelta più semplice per un fotografo, le foto stesse te lo dicono come vogliono apparire.

Abbiamo quindi selezionato e fatto l’editing alle nostre fotografie, ora come le posizioniamo nello spazio pagina? L’argomento è complesso, ne riparlerò in un prossimo articolo.

Probabilmente la cosa vi sembrava più semplice, del resto l’album è vostro e lo componete come più vi piace… ma sono dell’idea che la storia la racconta il narratore, non i protagonisti.

Wedding Photographer Venice Wedding Photographer Venice Wedding Photographer Venice Wedding_Photographer_Italy_09 Wedding Photographer Venice Wedding Photographer Venice

Leave a comment