Riso, petali, coriandoli…

Una delle fotografie che il fotografo di matrimonio scatta durante il giorno più bello della vostra vita è sicuramente l’uscita dalla cerimonia.

In base alle varie tradizioni, l’uscita degli sposi è accompagnata dal lancio di riso, petali o coriandoli. Le tradizioni e le abitudini variano e quindi non è difficile trovare idee nuove. Comunque sia, la fotografia degli sposi che camminano sotto questa pioggia bianca o colorata è sempre molto coreografica. Mi piace molto vedere le espressioni di gioia degli sposi in quei momenti.

Ci sono anche tradizioni in cui non è previsto alcun lancio e nonostante ciò il momento dell’uscita è sempre molto emozionante. A me da la sensazione di entrata più che di uscita. Perché se fisicamente gli sposi escono dal luogo della cerimonia, in realtà entrano sul nuovo percorso della loro vita. E proprio questo è il motivo per cui il momento è emozionante e nelle fotografie si vede…

È una fotografia semplice ma non priva di difficoltà. È molto simile alla fotografia sportiva, poiché gli sposi si muovono e al tempo stesso gli oggetti lanciati entrano improvvisamente in campo. Mi piace moltissimo sfruttare la bassa profondità di campo che le ottiche molto luminose mi mettono a disposizione (chiedo scusa per il linguaggio tecnico) perché l’effetto sfuocato degli oggetti che volano davanti e dietro la coppia in contrasto con la nitidezza della coppia rende grande tridimensionalità.

È un momento molto breve, dura pochissimi minuti, forse secondi ma ha una grandissima importanza nel racconto della giornata. All’interno dell’album fotografico si trova sempre lo spazio per almeno 2 fotografie di quesi pochi secondi. Quando si sfoglia un album di matrimonio poi, è inevitabile fermarsi qualche momento a guardare queste immagini, godersi il fermo immagine di un momento che dal vivo è volato via e forse non ci si è nemmeno resi conto di cosa sia successo… La fotografia in questo caso regala emozioni maggiori di quelle vissute realmente.

Leave a comment