Parliamo con i wedding planner?

Tutti i fotografi di matrimonio le cercano, le vogliono ma pochi le capiscono… Le agenzie wedding planner! Che sarà mai questa figura “fantomatica”? A parlarne con i colleghi sembra quasi che siano dei pozzi senza fondo dai quali escano una moltitudine infinita di matrimoni.

Ho iniziato in modo un po’ provocatorio questo articolo poiché i rapporti tra fotografo di matrimonio e wedding planner non è sempre così semplice. Mi è capitato di sentire molto colleghi fotografi lamentarsi delle difficoltà nel rapportarsi con i wedding planner e ogni volta ho avuto notevoli difficoltà a comprendere le lamentele dei colleghi.

Con questo non voglio fare un discorso assoluto, non posso conoscere tutti i casi e quindi parlerò di come a me piace instaurare le collaborazioni con i wedding planner.

Innanzitutto ho capito che bombardarli di pubblicità è assolutamente inutile o quasi. Sicuramente ci hanno pensato anche altri colleghi e si troveranno la casella di posta invasa da proposte varie. La cosa migliore è farsi conoscere avvicinandosi al loro ambiente.

La mia esperienza è molto positiva. Conosco e collaboro con vari wedding planner e la cosa che li/le accomuna è la conoscenza del loro lavoro e dell’ambiente in cui operano. Ecco perché dico che per farsi conoscere è importante avvicinarsi al loro ambiente, perché sono persone che si tengono molto informate, quindi verranno a conoscenza della nostra esistenza. Se poi il nostro lavoro è di loro gradimento, alla prima necessità verremo contattati.

Un’altro aspetto importante è il fatto che spesso vengono considerati solo delle aziende e non delle persone. Ecco, questo non va mai fatto con nessuno, soprattutto nell’ambiente del matrimonio. I buoni lavori nascono perché dietro ci sono delle persone che li fanno con passione Così come il fotografo di matrimonio è un professionista che ha trasformato la sua passione in professione, anche il wedding planner fa quel lavoro perché è la sua passione!

Quindi, essendo persone, abbiamo il dovere (nel mio caso il piacere) di parlare con loro. Capire quali sono i loro gusti e le loro esigenze. Una parte del servizio fotografico lo scatto pensando a loro. Questo perché sicuramente le immagini serviranno anche a loro per promuovere il loro lavoro ma soprattutto perché se la coppia di sposi ha scelto quel wedding planner, sicuramente si trova allineato con i gusti di quel wedding planner, quindi le immagini che scatterò pensando ai gusti del wedding planner incontreranno anche quelli degli sposi.

Come in tutti i rapporti, che siano personali o professionali, la cosa più importante è la comunicazione, parlare con le persone aiuta a capirle ed evita ogni possibile fraintendimento.

Leave a comment