Torcello e Mazzorbo, un’altra stupenda faccia di Venezia…

C’è una Venezia patinata, elegante e fascinosa, quella che come fotografo di matrimonio vi ho mostrato molte volte. Ma ce n’è una altrettanto bella a cui è facile innamorarsi di cui ho parlato molto meno.

Il destination wedding è senza ombra di dubbio una delle più affascinati branche della fotografia di matrimonio. Ci da la possibilità di vedere e conoscere luoghi e, soprattutto, persone molto diverse.

Claire e Gianmaria abitano a Lione. Entrambi di origine italiana ma oramai residenti in Francia; lei dalla nascita lui da molto tempo. Proprio a Lione si sono conosciuti ma per il loro giorno più bello hanno deciso di portare amici e parenti a Venezia.

In una parte della laguna di Venezia meno famosa ma non meno affascinate. Il fascino di Mazzorbo, luogo del ricevimento e Torcello, luogo della cerimonia, non lasciano di certo indifferenti. A Burano, nota per i merletti e per le case colorate, ci siamo concessi alcuni minuti per una sessoione di ritratti di coppia. Burano e Mazzorbo sono collegate da un ponte pedonale, passeggiare per le viuzze di queste isole si respirano sensazioni positive, di quiete. Il silenzio rotto solo dal canto dei gabbiani e dallo sciabordio delle onde del mare, restituisce una sensazione di pace che raramente si può gustare nella vivacità della vita quotidiana.

Claire e Gianmaria sono una coppia stupenda e innamorata. Ho passato con loro dei momenti molto emozionanti. Una coppia con cui sono stato molto bene. Venissa, la location del ricevimento, è un luogo molto interessante. In riva al mare e con uno stupendo giardino in cui godersi i momenti all’aperto. L’interno in mattone rende la sala molto accogliente in cui gli ospiti si sono divertiti lanciandosi in balli sfrenati già all’inizio della serata.

Spero di poter lavorare ancora in questa parte della laguna di Venezia, ma se anche non mi capitasse, certamente è uno dei luoghi in cui passerò un po’ del mio tempo libero…

 

Leave a comment