Che si fa quando piove a Venezia?

Mi sto riferendo solo al lavoro del fotografo di matrimonio a Venezia, che si fa quando piove?

In questi giorni il nord Italia è invaso da una perturbazione che ha portato molta pioggia. Credo che il maltempo non piaccia alla maggior parte delle persone ma per me oggi è fonte di ispirazione per raccontarvi cosa si può fare a Venezia quando piove.

Come sappiamo, a Venezia non c’è la possibilità di muoversi in automobile, quindi la soluzione migliore è utilizzare il vaporetto oppure il taxi acquatico. Questi mezzi ci porteranno vicino ai luoghi in cui vogliamo scattare le nostre fotografie.

La piazza più famosa di Venezia è senza dubbio Piazza San Marco. E proprio Piazza San Marco è la piazza con il maggior numero di porticati sotto i quali potersi riparare dalla pioggia. Questi portici però non ci danno solo un valido riparo ma anche una grande fonte di ispirazione per i ritratti. La luce che proviene dal lato aperto e si contrappone al lato chiuso ci da la possibilità, muovendo i soggetti, di ottenere una moltitudine di situazioni diverse.

È possibile fotografare i soggetti con alle spalle la basilica oppure ad impattarsi sulla prospettiva del lungo corridoio, possiamo avvicinarli ad una colonna e sfruttare la luce laterale oppure vicino al muro o alle vetrine per la luce frontale.

Venezia è una città che non ti abbandona mai. Qualsiasi sia la situazioni in cui ci si trova a Venezia è possibile ottenere delle ottime fotografie di ritratto e di coppia. C’è sempre una soluzione a portata di mano, basta un po’ di fantasia e la soluzione si trova!

La fortuna di fare il fotografo di matrimonio a Venezia è anche questa! Esiste magia in ogni scorcio ed in ogni dettaglio.

State pensando di organizzare il vostro matrimonio a Venezia? Non preoccupatevi del meteo, qualsiasi sia la situazione sarà una favola!

Leave a comment